Il Consiglio comunale di Settimo Vittone, nella seduta di martedì 22 marzo, ha approvato il Bilancio di previsione 2022. Il documento contabile pareggia su 8 milioni 295 mila euro, di cui 6 milioni 618 mila destinati agli investimenti. A spingere in alto le spese in conto capitale diversi ed importanti interventi a partire dallo stanziamento di 4 milioni e 500 mila euro grazie a fondi erogati dal programma nazionale Rendis (Repertorio nazionale degli interventi per la difesa del suolo) per le opere di messa in sicurezza del Torrente Calamia. Nell’elenco delle principali opere figurano anche 180 mila euro per la messa in sicurezza degli argini del Rio Revalesio a protezione dell’abitato di Caney, il recupero del fabbricato ex segheria Morelli (400 mila euro), la riqualificazione degli spazi di Piazza Statuto (700 mila euro) nell’ambito dei Fondi destinati ai comuni di confine con regioni autonome.

In agenda anche la sistemazione dei marciapiedi tra l’incrocio tra la Statale 26 e via Petitti, la costruzione di un’area raccolta Rsu a Cornaley, l’ammodernamento della sede della Scuola dell’Infanzia con la creazione di nuovi servizi igienici e il restyling degli spazi esterni.

Sul fronte delle tariffe, il consiglio comunale ha dovuto applicare per coprire tutte le spese un aumento dello 0,1 per cento dell’aliquota addizionale Irpef portandola dallo 0,6 allo 0,7 per cento e un analogo aumento dello 0,1 per cento sull’Imu limitatamente alle seconde case e alle aree fabbricabili.

Buone notizie sul fronte dei servizi rivolti alle famiglie: il Comune ha ottenuto un contributo dalla Regione pari a 27 mila euro a sostegno del prolungamento degli orari di apertura dei servizi per l’infanzia nella fascia 0-3 anni. E’ stato così istituito il servizio anche al sabato mattina (dalle ore 8.00 alle 12.00) e il post scuola tutti i giorni, dalle ore 17.00 alle 18.00. Entrambi i servizi sono gratis per le famiglie. La novità è stata accolta positivamente: i posti disponibili risultano al completo.